Porti

Paita: “Salviamo la specificità dei nostri porti”

Roma – “I gruppi della Camera nelle commissioni competenti, dopo essere giunti a un testo unitario, hanno approvato una risoluzione  per
proseguire con l’impegno affinché la Commissione europea riveda la
decisione di equiparare di fatto le Autorità di sistema portuale alle
Spa, tassandole”. Lo dichiara Raffaella Paita, capogruppo di Italia Viva
in Commissione Trasporti alla Camera, a proposito del testo a firma
Gariglio, Paita, Ficara, Mulè, Rixi, Silvestroni, approvato oggi
.

“Il testo – continua – prevede anche di adoperarsi in tal senso
presso le istituzioni europee a partire, già dalla prossima riunione
informale del Consiglio trasporti del 10 e 11 marzo, la promozione
riunioni urgenti della Conferenza nazionale di coordinamento delle
Autorità di sistema, l’organizzazione di un gruppo tecnico-giuridico,
con l’ausilio dei dirigenti del Ministero, di componenti del Consiglio
di Stato e dell’Avvocatura dello Stato, con il concorso delle forze
sociali del cluster marittimo portuale, per definire un dettagliato
quadro di informazioni esatte alla Commissione europea al fine di
raggiungere l’obiettivo della sospensione della procedura avviata
dalla stessa Commissione”.

“Il testo approvato oggi raccoglie le preoccupazioni sollevate fin dal
primo momento da Italia Viva. Il fatto che le altre forze politiche
abbiano condiviso proprie le nostre sollecitazioni ci incoraggia su un buon esito delle iniziative italiane per evitare di assestare alle AdSp un colpo ingiustificato”,
conclude.