Economia e Finanza Energia e Ambiente

Al via il progetto di efficientamento dell’oleodotto Tal: da Trieste porta il petrolio nel cuore dell’Europa

Nidec è il nuovo partner per la fornitura dei nuovi motori ad alta efficienza nelle stazioni di pompaggio

Milano – Nidec Asi, parte della divisione motion & energy del gruppo Nidec, è stata scelta da Siot, società italiana per l’oleodotto transalpino che fa parte del gruppo Tal, come partner nel progetto di efficientamento dell’oleodotto Tal che trasporta il petrolio da Trieste all’Austria, alla Germania e alla Repubblica Ceca. Si tratta di una delle infrastrutture più importanti per il trasporto del greggio in Europa e con i suoi 753 km di condutture permette di approvvigionare 8 raffinerie del centro Europa.

A Nidec ASI è stata affidata la fornitura di 13 motori asincroni in media tensione. I nuovi motori Nidec, modello ET 900 V2, raggiungeranno una potenza nominale di 3600 kw con un incremento del 20% rispetto agli attuali motori dell’infrastruttura e saranno destinati alle stazioni di pompaggio del petrolio italiane di Trieste, Cavazzo e Paluzza. L’installazione dei motori da parte di Nidec è prevista per il 2024. “Siamo entusiasti di aver siglato un accordo di fornitura dei nostri motori per un’infrastruttura strategica che continuerà ad avere ancora un ruolo così fondamentale nella distribuzione degli idrocarburi nel continente europeo.” ha dichiarato Dominique Llonch, ceo di Nidec Asi. “Anche questa volta siamo fieri di creare nuove partnership e lavorare con un’eccellenza del territorio che vanta esperienza internazionale in campo tecnologico” aggiunge Alessio Lillipresidente e ad di Siot e general manager del gruppo TAL.