Porti

Ancona consegna a Giampieri il “Ciriachino d’oro”

Ancona – Nel giorno della festa del Santo Patrono il Comune di Ancona ha consegnato al presidente uscente dell’Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico centrale, Rodolfo Giampieri, il “Ciriachino d’oro” della città. A mezzogiorno è iniziata, nel rispetto delle misure di sicurezza anti Covid, la cerimonia di consegna delle benemerenze nell’auditorium della Mole. “Un grande onore ricevere il massimo riconoscimento della mia città – dice Giampieri – che mi ha dato tanto e dove ho avuto il privilegio di guidare uno dei suoi più importanti motori economici e sociali, il porto, insieme ad una squadra che mette sempre grande passione in quello che fa. L’impegno è sempre stato quello di unire città e porto e favorire la creazione di posti di lavoro. Sono figlio di un arcarolo, sono nato a Piano San Lazzaro, origini di cui sono molto orgoglioso e che dimostrano che questa è una città che dà a tutti la possibilità di crescere e di impegnarsi per il bene comune”.

A consegnare la medaglia al presidente Giampieri, che sarà sostituito alla guida dell’Autorità di sistema portuale da Matteo Africano, è stata l’assessore al Porto, Ida Simonella, sul palco insieme alla prima cittadina, Valeria Mancinelli. “È con grande entusiasmo che annuncio la decisione della giunta di assegnare il “Ciriachino d’oro” al presidente uscente Rodolfo Giampieri – commenta Mancinelli -. Un presidente che ha rappresentato guida e sviluppo per il porto ampliandone la dimensione internazionale, la capacità delle infrastrutture, la cantieristica, e rendendolo il perno di tutto il sistema portuale Marche-Abruzzo. In questi anni abbiamo assistito ad un impressionante aumento del lavoro nel sistema porto e al ritorno del porto in mano ai cittadini”.