Lavoro Porti

Autoproduzione: il caso Genova approda alla Camera. Domani “question time” in diretta su Rai3

Milano – Autoproduzione: il caso Genova approda in Parlamento. Domani, ore 15, in diretta su RAI3, il gruppo PD presenterà alla Camera un “question time” alla ministra dei Trasporti Paola De Micheli sugli episodi avvenuti nel porto genovese la notte del 7 ottobre a bordo della nave traghetto “Superba” del gruppo GNV, quando – si presume- le operazioni portuali di rizzaggio dei veicoli sarebbero state svolte da lavoratori marittimi, anziché dai lavoratori portuali dell’impresa autorizzata nel porto di Genova.

Il fatto si sarebbe ripetuto nella giornata di sabato 10 ottobre ad
opera del personale della nave “Fantastic” del gruppo GNV. In questa occasione, i marittimi avrebbero effettuato un’operazione portuale consistente nel girare le maniglie delle zampe dei trailer.

Come noto, il “question time” è il tradizionale botta e risposta tra Parlamento e governo: in aula, i rappresentanti dell’esecutivo rispondono, subito e in diretta televisiva, alle interrogazioni dei parlamentari. L’interrogazione sul caso Genova – a firma dei deputati PD Davide Gariglio, Alberto Pagani, Andrea Romano, Luciano Pizzetti, Laura Cantini, Enza Bruno Bossio, Umberto Del Basso De Caro – arriva dopo la forte presa di posizione delle organizzazioni sindacali, in seguito alla segnalazione di alcuni suoi rappresentanti che avrebbero assistito alla violazione.

A stretto giro, è scesa in campo anche l’Ancip con un comunicato di fuoco in cui veniva denunciato l’episodio: “Apprendiamo, sconcertati, che esiste anche nella portualità italiana chi sta deliberatamente sfidando il nostro Stato, infrangendo una legge e, conseguentemente, delegittimando il potere esecutivo del Parlamento italiano“.