Shipping e Logistica

Autotrasporto, online le piattaforme per il ristoro del gasolio consumato nel 2022

Si tratta di 300 milioni di euro, sotto forma di credito d’imposta per le aziende

Roma – Con l’apertura dell’ultima piattaforma, sono online tutte le indicazioni per accedere ai 300 milioni di euro, sotto forma di credito d’imposta, per il ristoro del gasolio per autotrasporto consumato nel 2022.

Lo sblocco delle somme era stato ottenuto attraverso la redazione di decreti firmati dal Mit, insieme al ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef) lo scorso mese. L’importante misura – utile per fare fronte all’aumento del prezzo del gasolio nel 2022, e per dare un segnale per le imprese di autotrasporto che hanno raggiunto un livello di indebitamento medio ad alto rischio – ripartisce l’ammontare tra gli autotrasportatori in conto terzi (200 milioni), quelli in conto proprio (85 milioni) e il trasporto viaggiatori (15 milioni).
Le piattaforme sono state predisposte dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli (ADM).

Per accedere alla piattaforma e alle relative istruzioni per effettuare la richiesta del credito vai al link:
https://www.creditoautotrasportatori.adm.gov.it/creditocarburante/#/beneficiario/homePage