Crociere

Battesimo dell’acqua per la nave da crociera di National Geographic / La gallery

Milano – La pandemia di Covid-19 ha rallentato il settore delle crociere in tutto il mondo, ma ultimamente le compagnie che offrono viaggi di esplorazione hanno ripreso l’attività.

Avere navi con un numero moderato di passeggeri, in combinazione con ampi spazi pubblici, è diventata una combinazione vincente per i passeggeri desiderosi di tornare alle crociere. Le nuove consegne di navi sono molto richieste dai passeggeri.

La nave polare “National Geographic Resolution” è la nave gemella della “National Geographic Endurance”, consegnata nel 2020. Entrambe sono Polar Class 5 (PC5) e sono in grado di avventurarsi in profondità nelle aree polari. Questa condizione permette alle due unità di iniziare i viaggi due settimane prima delle altre navi da crociera da spedizione.

La nave dispone di 69 cabine rivolte verso l’esterno, la maggior parte delle quali dotate di balconi con porte scorrevoli dal pavimento al soffitto che offrono viste spettacolari e ampia luce naturale.

La “National Geographic Resolution” è stata nominata in onore del leggendario esploratore James Cook. Il Capitano Cook fu il primo a circumnavigare l’Antartide, attraversare il Circolo Polare Artico e il primo europeo a raggiungere le Hawaii. Sebbene abbia capitanato diverse navi nella sua carriera, la sua preferita era la “MS Resolution”.

La versione 2021 della “Risoluzione” è una piattaforma all’avanguardia e sicura per l’esplorazione polare. È costruita appositamente per la navigazione polare. I serbatoi espansi del carburante consentono operazioni estese in aree remote. ​Si tratta infatti di un’imbarcazione di categoria A con codice polare di classe A, completamente stabilizzata e altamente rinforzata, progettata per navigare nei passaggi polari tutto l’anno ed esplorare in sicurezza acque inesplorate, fornendo al contempo un comfort eccezionale.

Dopo il varo la nave sarà sottoposta a lavori di finalizzazione presso il cantiere, soprattutto per la parte interna. L’unità sarà consegnata a Lindblad Expeditions entro la fine dell’anno.