Cantieri&Difesa Interviste

Bono (Fincantieri): “Chantiers de l’Atlantique più forti sotto la nostra guida”

Trieste – “L’Europa deve fare di più per perseguire quell’unità di intenti e di visione che le consentirebbe di poter difendere le proprie eccellenze e competere ad armi pari con Oriente e Occidente. Fincantieri ha vinto in piena pandemia una commessa storica assegnata dalla Marina Usa, mi
piacerebbe pensare che possa essere considerato un successo europeo, se avessimo una industria comune della Difesa”: lo ha detto l’ad del gruppo, Giuseppe Bono, in un’intervista pubblicata da La Stampa e altri quotidiani del gruppo editoriale Gedi, a proposito della mancata pronuncia dell’Antitrust Ue in merito all’acquisizione dei cantieri navali ex Stx France.

“In quest’ottica si inserisce, ad esempio, Naviris – ha ricordato Bono – la joint venture con i partner francesi di Naval Group. In Cina siamo l’unico player mondiale a imporre la nostra tecnologia navale, e non a subirla. I cantieri francesi erano passati sotto mani coreane, oggi potrebbero essere invece guidati e ulteriormente rafforzati da mani italiane, dunque europee“.