Logistica Porti

Boom addetti in quarantena, il porto di New York in ‘arretrato’ con le portacontainer

Sono almeno una dozzina in attesa, problemi anche a causa di una tempesta di neve

Roma – E’ stato un effetto combinato che ha messo insieme più situazioni: un boom di lavoratori in quarantena, le ferie di dicembre ma anche una tempesta di neve. Così il porto di New York e del New Jersey si trova ad affrontare un arretrato di circa 10-12 navi portacontainer, un evento mai accaduto. E che è sintetizzato molto bene anche in un dato: nell’ultima settimana del 2021 il tempo di attesa per attraccare dei giganti del mare era di 1,6 giorni mentre ora si attesta a 4,75.

Sono circa 350 i lavoratori che si fermano ogni giorno a causa del Covid anche se come spiegano i vertici dell’Authority c’è un aiuto importante da parte degli addetti dei terminal dedicati alle crociere