Logistica

Camionisti turchi pagati in nero: maxi-sanzione a società olandese

Amsterdam – Quattrocentomila euro di multa: tanto dovrà pagare un’azienda di autotrasporto olandese che impiegava illegalmente nove conducenti turchi e si è rifiutata di fornire alle autorità una parte dei documenti richiesti.  Altri 18 conducenti di nazionalità sconosciuta, secondo l’inchiesta della polizia, hanno lavorato alle stesse condizioni. I dipendenti erano pagati in nero. I camion e i conti bancari dell’azienda sono stati sequestrati con effetto immediato.

Le autorità olandesi di ispezione del lavoro (SZW) hanno condannato un trasportatore di Amersfoort a un’ammenda record. Ufficialmente, tutti i camionisti utilizzati dall’azienda erano dipendenti di una società bulgara, che non esiste più da anni. Le autorità bulgare hanno lavorato al caso al fianco di quelle olandesi. Il titolare della società olandese, il cui nome non è stato comunicato, dovrà pagare personalmente 162.000 euro, quasi la metà della sanzione.