Economia e Finanza

Canale di Suez, a gennaio entrate dimezzate a causa della crisi del Mar Rosso

Diminuzione del 46%, da 804 a 428 milioni di dollari. L’Authority: “Una situazione senza precedenti”

Suez – E’ stato un gennaio drammatico dal punto di visto commerciale per il Canale di Suez con una diminuzione delle entrate economiche del 46% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, passando da 804 a 428 milioni di dollari. In un’intervista il presidente dell’Autorità portuale, Osama Rabie, ha spiegato che sono state 1.362 le navi che hanno attraversato il Canale nel gennaio 2024, rispetto alle 2.155 navi registrate nel gennaio 2023, con un calo del 36%. Rabie ha sottolineato che si tratta di una crisi senza precedenti ed è per questa ragione che sta incontrando compagnie e operatori portuali per trovare soluzioni alternative. “C’è un problema evidente per le catene di approvvigionamento a causa della crisi del Mar Rosso, con le navi che subiscono ritardi tra i 12 e i 15 giorni“, ha concluso Rabie.