Shipping e Logistica

Carlos Balestra di Mottola è il nuovo ceo di d’Amico Shipping

Lo affiancherà Federico Rosen nel ruolo di cfo. Paolo d’Amico: “Premiata la crescita dei nostri manager interni”

Roma – Via libera dall’assemblea della d’Amico International Shipping al bilancio 2023 che si è chiuso con un utile netto consolidato pari a 192,22 milioni di dollari. I soci, informa una nota, hanno deliberato di distribuire un dividendo pari a 0,2487 dollari lordi per azione emessa e in circolazione. Il dividendo sarà messo in pagamento il 2 maggio 2024, con stacco della cedola il 29 aprile e record date il 30 aprile.
L’assemblea ha anche deciso di fissare in nove il numero dei componenti il cda della società, di rieleggere Paolo d’Amico, Cesare d’Amico, Antonio Carlos Balestra di Mottola, Monique Maller, Marcel Saucy e Tom Loesch e di nominare Lorenzo d’Amico, Antonia d’Amico e Massimiliano della Zonca quali nuovi membri del cda fino all’approvazione del bilancio 2026.
Paolo d’Amico è stato confermato alla carica di presidente del cda, mentre la carica di amministratore delegato è stata affidata ad Antonio Carlos Balestra di Mottola, al quale è stata anche conferita la responsabilità del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi con l’attribuzione della carica di chief risk officer. Il consiglio ha, inoltre, attribuito a Federico Rosen le deleghe di funzione di chief financial officer.

Per Paolo d’Amico “la nomina di Carlos a ceo e di Federico a cfo sono l’occasione migliore attraverso cui la società conferma il proprio impegno a realizzare, attraverso la crescita dei propri manager, il più efficace percorso di successione per i ruoli di vertice della struttura”.
Gli amministratori di nuova nomina, Antonia d’Amico, Lorenzo d’Amico and Massimiliano della Zonca sono tutti consiglieri di amministrazione non esecutivi e non indipendenti