Crociere

Carnival Cruise Line sospende le crociere fino al 31 gennaio

Miami – Carnival Cruise Line ha cancellato le crociere negli Stati Uniti fino alla fine di gennaio 2021. La compagnia ha spiegato che alla fine riavvierà le crociere da Miami e da Port Canaveral prima, seguita da Galveston. Sta cancellando le crociere da Baltimora, Charleston, Jacksonville, Long Beach, Mobile, New Orleans e San Diego fino al 28 febbraio e da Tampa fino al 26 marzo.

Le crociere sulle linee concorrenti rimangono cancellate fino al 31 dicembre, mentre le compagnie si preparano a rispettare le nuove regole dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie per evitare che il Covid-19 si diffonda in mare. Le regole, annunciate alla fine del mese scorso, sostituiscono il divieto di crociera dell’agenzia per sette mesi. In preparazione di un riavvio, Carnival ha spiegato che questa settimana porterà una delle sue navi – Carnival Horizon – a Miami.

A giugno, la compagnia ha rimosso tutte le sue navi dalle acque statunitensi, l’unica compagnia importante a farlo, e ha smesso di segnalare le infezioni da Covid-19 al Cdc, un obbligo solo per le navi in acque statunitensi. La compagnia ha sottolineato riporterà le 16 navi per riprendere le crociere negli Stati Uniti nel 2021.

L’ordine condizionale di 40 pagine del CDC, emesso il 30 ottobre, richiede un approccio graduale alla ripresa delle crociere. Le compagnie devono prima dimostrare di poter proteggere con successo i membri dell’equipaggio da Covid-19, poi condurre crociere simulate con passeggeri volontari, quindi ottenere un «Conditional Sailing Certificate» dal Cdc. I requisiti dei test – test PCR per tutti i passeggeri e l’equipaggio nei giorni di imbarco e di sbarco – vanno oltre i protocolli che le compagnie avevano proposto in precedenza.