Cargo

Cicloni tropicali, allerta per la navigazione in Asia orientale

Hong Kong – La metà dei circa 20 cicloni tropicali che si prevede si formeranno nell’Oceano Pacifico occidentale fino a settembre di quest’anno colpiranno i paesi dell’Asia orientale, hanno riferito i meteorologi, rendendo la stagione più intensa del solito.

I cicloni tropicali, noti anche come tifoni e uragani, possono raggiungere velocità del vento che vanno da 63 a 250 km/h, e la pioggia e le mareggiate che accompagnano possono devastare le regioni costiere, rappresentando un serio pericolo per la navigazione.

Secondo il database internazionale delle catastrofi EM-DAT, queste tempeste hanno provocato danni per oltre 175 miliardi di dollari in tutta l’Asia negli ultimi dieci anni.

Secondo i meteorologi della City University di Hong Kong e i meteorologi della City University di Hong Kong, si prevedono cinque tempeste nelle regioni della Cina orientale e di Taiwan, della Cina meridionale e del Vietnam e delle Filippine, mentre Giappone e Corea potrebbero averne solo due.

Si tratta di un totale che supera la media degli ultimi 30 anni per la regione, che è di 13,5 cicloni nei mesi da aprile a settembre.

Il riscaldamento globale sta rendendo le tempeste sempre più violente, avvertono gli scienziati autori della previsione, anche se si prevede che il loro numero totale rimarrà lo stesso o diminuirà in futuro.

L’aumento delle temperature dell’aria e della superficie del mare contribuisce a tempeste più forti, con il potenziale per venti più veloci e piogge più intense. Con temperature decisamente superiori alla media globale, l’Oceano Pacifico occidentale subisce più tempeste di qualsiasi altra parte del mondo.

A metà aprile Surigae, il primo super tifone dell’anno, ha colpito la costa delle Filippine e ha costretto all’evacuazione di oltre 100.000 persone. Ma la maggior parte delle tempeste si sviluppa dopo luglio. Il mese scorso, la National Oceanic and Atmospheric Administration degli Stati Uniti ha previsto una stagione degli uragani atlantici 2021 sopra la norma; la stagione è iniziata ufficialmente il 1° giugno.

Su un totale di 13-20 tempeste tropicali nel 2021, si prevede che da tre a cinque grandi uragani avranno venti con velocità sostenute di almeno 178 km/h, mentre da sei a 10 porteranno venti di almeno 119 km/h.