Nomine Porti

Civitavecchia, il PD si smarca dalla gestione di Majo e chiede discontinuità

Roma – Il Partito Democratico chiede “discontinuità” rispetto alla gestione dell’Autorità di sistema portuale di Civitavecchia. Secondo quanto riportano i media locali, dal PD locale sarebbe partita una lettera indirizzata ai vertici regionali e nazionali del partito per sottolineare l’esigenza di un cambio di passo. Un documento che, di fatto, boccia la gestione del presidente Francesco Maria di Majo.

La lettera, sempre secondo i giornali del territorio laziale, richiamerebbe alla necessità di avvalersi di una professionalità che conosca la portualità e la logistica e sappia quindi, con la competenza necessaria, dialogando e lavorando in sinergia con tutte le realtà interessate, avere una visione strategica dello sviluppo del porto in modo da programmare e garantire le risposte adeguate alle richieste del mercato, delle imprese, della logistica, dell’occupazione e della città”.