Cargo Green&Tech

CMA CGM annuncia: 26 navi della flotta saranno alimentate a GNL entro il 2022

Marsiglia – Il gruppo francese CMA CGM amplierà l’utilizzo di gas naturale liquefatto (GNL) a 26 navi per ridurre il più possibile l’inquinamento nel trasporto marittimo.

Ad assicurarlo oggi è la stessa compagnia, dopo aver annunciato tre anni fa che avrebbe adottato il GNL per un numero crescente di navi della flotta. CMA CGM ha effettuato diversi ordini per navi alimentate a gas naturale liquefatto e ora prevede di avere 26 di queste unità in ​​servizio entro il 2022

Sette navi sono già in servizio, tra cui la mega portacontainer Jacques Saade (nella foto), che prende il nome del fondatore del gruppo armatoriale. “L’uso del gas naturale liquefatto è la risposta alle norme più severe sulle emissioni di zolfo delle navi entrate in vigore quest’anno. Il carburante GNL elimina quasi tutte queste emissioni”, ha sottolineato la compagnia.

“Emette anche meno anidride carbonica rispetto al tradizionale olio combustibile, sebbene i benefici siano più limitati e l’industria navale stia cercando altre soluzioni come l’idrogeno per soddisfare gli obiettivi delle Nazioni Unite per ridurre le emissioni di gas serra dalle navi”, ha aggiunto.

CMA CGM, che è la quarta compagnia di trasporto container al mondo, gestisce circa 500 navi in ​​totale e punta a diventare carbon neutral entro il 2050. La compagnia ha collaborato con il gruppo energetico francese Total per il rifornimento di GNL a Rotterdam, Marsiglia e Singapore.