Crociere e Traghetti

Concordato Moby, la Corte d’Appello ha respinto l’opposizione di Grimaldi

Moby: “Ci tuteleremo nelle opportune sedi e con ogni azione legale volta a difendere il proprio piano di ristrutturazione e l’operato dei propri collaboratori”

Milano – La Corte d’Appello di Milano ha rigettato l’unica azione di opposizione promossa da Grimaldi Euromed confermando l’omologazione del concordato preventivo di Moby e CIN raggiunta con Decreto del Tribunale di Milano emesso il 24 novembre 2022. E’ quanto si legge in una nota di Moby.

Secondo quest’ultima, il concorrente Grimaldi “ha capziosamente ed infondatamente ostacolato e rallentato il processo di ristrutturazione delle società del gruppo Moby attraverso azioni volte ad impedire la prosecuzione del piano concordatario approvato con il voto favorevole di circa il 90% dei creditori Moby”. “Contro il comportamento pretestuoso e scorretto di Grimaldi, la società – conclude la nota – riserva di tutelarsi nelle opportune sedi e con ogni azione legale volta a difendere il proprio piano di ristrutturazione e l’operato dei propri collaboratori”.