Lavoro Oil & Gas

Contrabbando di carburante, l’Iran sequestra una nave e arresta dieci marittimi

Teheran – Le guardie rivoluzionarie iraniane hanno sequestrato nel Golfo una nave registrata a Panama sospettata di contrabbando di 300.000 litri di carburante e ne hanno arrestato l’equipaggio di dieci persone: lo ha riferito l’agenzia di stampa semi-ufficiale Fars.

L’agenzia non ha fornito la nazionalità dei membri dell’equipaggio o altri dettagli dell’incidente nel suo rapporto.

L’Iran, che ha i prezzi del carburante più economici al mondo grazie a pesanti sussidi e al crollo della sua valuta nazionale dovuto alle sanzioni statunitensi, sta combattendo il dilagante contrabbando di carburante via terra ai paesi vicini e via mare agli stati arabi del Golfo.

Secondo i resoconti dei media iraniani, ogni giorno vengono contrabbandati circa 10 milioni di litri di carburante.