Porti

Coronavirus, a Genova un traghetto Gnv diventa ospedale

Genova – Il gruppo Msc/Gnv metterà a disposizione una o più navi da trasformare in ospedale per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. La notizia è anticipata oggi dal Secolo XIX.

Secondo il giornale ligure, il Rina e la Protezione Civile starebbero già lavorando al progetto di trasformazione di un traghetto (si parla di uno tra i ferry La Superba, La Suprema e Splendid) da destinare a struttura galleggiante nel porto di Genova. I lavori durerebbero fra i sette e i dieci giorni. Tra le ipotesi al vaglio del Rina, anche l’utilizzo dei garage per ospitare unità di terapia intensiva.

Si tratta di un progetto mai sperimentato, neppure in zone di guerra né di catastrofi naturali. L’idea sarebbe nata dai vertici di Gnv e immediatamente caldeggiata dall’armatore Gianluigi Aponte. Secondo il Secolo XIX, il traghetto sarebbe destinato a coprire lemergenza posti letto nel Nord Italia. Altri due traghetti e una nave Msc potrebbero essere utilizzati nel caso in cui l’epidemia, specialmente nel Sud Italia, dovesse avere effetti disastrosi sul sistema sanitario tradizionale.