Shipping e Logistica

Coronavirus, la Cina prova a esportare merce in Europa via camion

Pechino – La gomma come alternativa alla nave e al treno. Le autorità municipali di Tianjin, nel nord della Cina, hanno attivato un nuovo servizio di trasporto merci su gomma in collegamento diretto con l’Europa, offrendo ampio supporto logistico alla ripresa della produzione delle imprese a seguito dell’epidemia di Coronavirus. Un carico di componenti per aeromobili, secondo l’agenzia Ansa, è partito ieri da Tianjin su un autocarro e arriverà in Germania dopo aver percorso oltre 10.000 chilometri in circa 14 giorni.
Secondo Dai Daobin, direttore generale della Sino-Europe Trucking (Tianjin) Logistics Service Co. Ltd, i tir impiegheranno meno della metà delle tempo necessario ai treni merci che collegano la Cina all’Europa, con un costo del 40% inferiore rispetto al trasporto aereo.

A causa degli effetti negativi dell’epidemia, molti collegamenti aerei e marittimi internazionali sono stati cancellati o hanno ridotto i servizi verso la Cina. La società cinese ha pertanto deciso di inaugurare questo servizio di trasporto merci su gomma per aiutare sempre più aziende a ridurre i costi di spedizione e a riprendere la produzione. La società allargherà tale servizio a un maggior numero di Paesi lungo la Belt & Road e ridurrà ulteriormente le tempistiche di trasporto per servire meglio le imprese cinesi ed europee.