Cargo Green&Tech

Così MSC Zoe ha perso i container in mare: il video della simulazione

Rotterdam – La notte del 1° gennaio 2019, la portacontainer MSC Zoe, mentre navigava nei pressi delle isole Wadden, fu sorpresa da una violenta tempesta e perse in mare 342 container. Il Consiglio di sicurezza olandese ha chiesto all’istituto di ricerca Deltares e all’Istituto di ricerca marittima olandese, MARIN, di fornire assistenza tecnica per un’indagine.

Secondo gli ingegneri di MARIN sono quattro i fenomeni che potrebbero avere determinato, insieme, la perdita dei container: un rollio “fino a 16 gradi” provocato dalle onde e dal vento; il contatto con i fondali, in quella zona particolarmente bassi, e le conseguenti vibrazioni subìte dai container; il contatto violento fra acqua marina e container che, in base allo studio, potrebbe avere danneggiato alcuni container e spinto alcune file contro altre in una sorta di “effetto domino”; i contraccolpi ripetuti tra carico e scafo della nave dovuti alle particolari condizioni meteomarine.

MARIN ha consigliato al ministero olandese di condurre esperimenti anche su altri tipi di nave di dimensioni inferiori alla MSC Zoe per prevenire futuri incidenti come quello avvenuto lo scorso anno.