Yacht

Cosulich scommette sugli yacht di lusso e rileva la Monaco Yacht Partner

L’operazione realizzata attraverso la controllata Catalano Shipping Services. Il Ceo Moreno: “Diventeremo il 3°/4° gruppo in Italia come fornitori di ricambi e materiali di consumo per yacht”

Genova – Catalano Shipping Services, società controllata dal gruppo Cosulich, ha acquisito Monaco Yacht Partner, una delle principali società di brokeraggio e charter di yacht con sede nel Principato.
L’acquisizione consentirà a Catalano Shipping Services di espandere le proprie operazioni nel settore degli yacht di lusso, oltre a commercializzare e offrire una gamma più ampia di servizi ai propri clienti. “Monaco Yacht Partner – recita una nota del gruppo genovese guidato da Augusto Cosulich – porta una solida reputazione e una vasta rete di connessioni industriali, che si aggiunge al portafoglio di società di Catalano Shipping Services”.
Il gruppo è ora in grado di offrire una copertura globale operando con i propri uffici in Francia, Monaco, Italia, Nuova Zelanda, Indonesia e contando su un’ampia rete di partner in altri Paesi. Monaco Yacht Partner è stata fondata nel 2010 e da allora è diventata un dei principali attori a Monaco nel settore dell’intermediazione di yacht e di charter. Monaco Yacht Partner offre inoltre una serie di altri servizi, tra cui manutenzione, refitting e gestione dell’imbarcazione. L’acquisizione dovrebbe concludersi nelle prossime settimane e la società opererà sotto il nome Catalano Shipping Services.
“Questa mossa strategica rafforzerà la presenza del nostro gruppo nel settore e segna l’inizio di un nuovo sviluppo – commenta Tomaso Moreno, Ceo del dipartimento Yachting di Fratelli Cosulich Group – Nel 2023 lavoreremo per fondere le due società al fine di creare un’unica entità con un fatturato di 4-4,5 milioni di euro e 10-12 dipendenti dedicati, che coprirà l’intera Liguria e la parte meridionale della Francia, tra Mentone e Saint Tropez. Inoltre, come fornitori di ricambi e materiali di consumo per yacht, diventeremo il 3°/4° gruppo in Italia in questo segmento”.