Cargo

Covid-19, undici marittimi positivi a bordo della MSC Flavia

Hong Kong – Il Centro di protezione della salute (CHP) di Hong Kong ha fatto sapere che 11 membri dell’equipaggio della nave portacontainer MSC Flavia si sono risultati positivi al test per il Coronavirus dopo che la nave da 12.400 teu aveva fatto tappa a Ningbo, in Cina, il 26 giugno scorso. Nove degli undici marittimi contagiati sono asintomatici.

Secondo il rapporto del CHP, nove dei marittimi infetti sarebbero saliti a bordo della MSC Flavia a Hong Kong il 24 giugno senza essere messi in quarantena o sottoposti a test poiché il territorio è una delle poche giurisdizioni a consentire il cambio dell’equipaggio.

“Tutti sono stati dichiarati asintomatici all’arrivo a Hong Kong. Due dei nove casi sono stati successivamente rilevati con febbre all’arrivo a Ningbo mentre gli altri sette sono tuttora asintomatici”, ha spiegato il CHP in un comunicato. CHP, parte del Dipartimento della Salute di Hong Kong, ha dichiarato che sei di questi marittimi hanno raggiunto Hong Kong dalla Croazia, dalla Grecia e dall’Indonesia dal 21 al 23 giugno. Prima di salire a bordo di MSC Flavia, i sei membri dell’equipaggio sono stati collocati nel Dorsett Tsuen Wan Hotel da MSC. CHP ha chiesto informazioni urgenti alle autorità sanitarie locali di Ningbo. MSC Flavia trasporta container dall’Asia al Sud America: attualmente si trova in rada al largo di Meishan.

Leung Chi-chiu, presidente del Comitato consultivo per le malattie trasmissibili della Hong Kong Medical Association, ha dichiarato alla stampa di Hong Kong che “il rischio di trasmissione di malattie a bordo della navi è molto elevato” e che “il governo dovrebbe riesaminare i test e l’esenzione dalla quarantena per i marittimi”.

Si stima che almeno 17 navi abbiano dato luogo a focolai di Covid-19, con oltre 1.600 marittimi contagiati. Il peggior focolaio si è sviluppato sulla portaerei americana USS Theodore Roosevelt, dove sono stati infettati 1.156 marinai: uno di loro è morto.

Anche tre delle navi della Maersk Line, Gjertrud Maersk, Lexa Maersk e Maersk Idaho, sono state colpite dal virus. La Maersk Idaho è ora diretta a Houston, più di una settimana dopo l’arrivo a Newark, New Jersey, negli Stati Uniti, il 19 giugno, con 10 dei suoi membri dell’equipaggio risultati positivi. Maersk Line ha trasferito l’equipaggio rimanente in una struttura di quarantena, ripulito e sanificato la nave prima di portare a bordo un nuovo equipaggio. Tre delle navi di Princess Cruises, Diamond Princess, Ruby Princess e Grand Princess, sono state anch’esse colpite dal Coronavirus.