Crociere e Traghetti

Crociere, fallisce American Queen Voyages. “Non ci siamo più ripresi dalla pandemia”

“Siamo profondamente orgogliosi del nostro equipaggio e delle eccezionali esperienze di viaggio e del servizio che abbiamo fornito ai nostri ospiti”

Fine della corsa: la compagnia American Queen Voyages ha cessato tutte le operazioni la sera del 20 febbraio.

In una lettera interna all’azienda, pubblicata in forma anonima su un gruppo privato su Facebook, i dipendenti sono stati informati che l’azienda avrebbe cessato le operazioni a partire dalle 17, ora locale.

Citando “circostanze impreviste” e la mancanza di capitale disponibile, American Queen ha informato tutti i dipendenti che il loro licenziamento sarebbe stato effettivo e permanente.

“Stiamo scrivendo per informarvi che American Queen Steamboat Company Llc cesserà tutte le operazioni commerciali a partire dal 20 febbraio 2024″, si legge nel messaggio. La notizia arriva dopo che la compagnia aveva cancellato le sue crociere programmate a febbraio. In precedenza l’azienda aveva garantito che tutti gli itinerari, fino a marzo, sarebbero stati confermati.

La compagnia aveva adottato per la prima volta il nome American Queen Voyages nel 2021 dopo averlo cambiato da American Queen Steamboat Company. Con il nuovo nome, la compagnia effettuava crociere fluviali, lacustri e oceaniche, insieme a viaggi di spedizione verso destinazioni come l’Alaska.

La nota della compagnia

In un comunicato pubblicato oggi, l’azienda specializzata in crociere fluviali scrive: “Nonostante i grandi sforzi da parte del nostro team, dell’equipaggio e dei partner, purtroppo l’American Queen Voyages non è stata in grado di riprendersi dagli effetti della pandemia. Il settore delle crociere notturne è stato particolarmente colpito dai cambiamenti nelle preferenze di viaggio e, di conseguenza, Aqv è diventato finanziariamente insostenibile. Stiamo quindi chiudendo l’attività e tutte le future crociere sono state cancellate. Siamo profondamente orgogliosi del nostro equipaggio e delle eccezionali esperienze di viaggio e del servizio che abbiamo fornito ai nostri ospiti. Mentre riflettiamo sul viaggio che abbiamo condiviso nel corso degli anni, siamo pieni di gratitudine per il privilegio di avere servito i nostri ospiti, partner e agenti e per essere stati parte delle nostre incredibili comunità locali”.