Crociere Green&Tech

Crociere, gli assicuratori preoccupati: “Navi per 17 miliardi di dollari esposte agli uragani”

Miami- Le navi sono ferme, bloccate nella zona delle Bahamas, perché con la pandemia le crociere sono sospese. In quella zona dei Caraibi adesso ci sono 52 unità tra quelle all’ancora, quelle in porto e infine quelle in bacino. Il valore di quelle navi si aggira sui 17 miliardi di dollari.

Gli assicuratori sono molto preoccupati, perché quella massa di navi è parcheggiata nell’area più esposta, colpita da uragani anche di categoria 5 come è avvenuto a settembre dell’anno scorso. E tra poco comincerà la stagione più difficile dal punto di vista climatico.

I valori delle navi sono calcolati da VesselValue, mentre gli assicuratori cominciano a fare i conti anche con le liti giudiziarie per la pandemia. Il settore calcola che le richieste danni per il coronavirus dovrebbero aggirarsi su una cifra compresa tra gli 80 e i 100 miliardi. E ora si aggiungono i 17 miliardi della flotta nella zona a rischio.