Crociere

“Crociere, il peggio è ormai alle spalle”

Jason Liberty, numero uno del gruppo Royal Caribbean, ha fiducia nel futuro, ma la compagnia ha perso 1,36 miliardi di dollari nell’ultimo trimestre.

Milano – Jason Liberty, amministratore delegato del gruppo Royal Caribbean, ha annunciato che l’attività di prenotazione nel settore delle crociere è in rapida crescita anche se l’impatto di Omicron ha respinto l’auspicato ritorno al positivo nei bilanci della compagnia.

Liberty ha spoegato che la compagnia ha visto un aumento “significativo” dell’attività di prenotazione dall’inizio dell’anno. La variante del Covid continua a impattare, ma “i casi a bordo delle navi sono in calo e ora hanno raggiunto livelli molto bassi”. Tanto che “sembra che il peggio sia ormai alle nostre spalle” ha spiegato il Ceo agli analisti.

Il gigante delle crociere di Miami ha registrato una perdita netta nel quarto trimestre di 1,36 miliardi di dollari, leggermente inferiore agli 1,37 miliardi di dollari di rosso registrati l’anno prima.