Crociere Porti

Crociere, sette passeggeri italiani su dieci hanno meno di 50 anni

Report di Crocierissime, Genova, Civitavecchia e Bari sono stati i porti di partenza più richiesti dagli italiani nel 2022

Roma – Il settore delle crociere sta vivendo ancora una volta un grande momento. Il numero di crocieristi è in costante aumento, infatti www.crocierissime.it stima che nel 2023 salperanno per nuove avventure un milione di passeggeri italiani. Nel 2022 i crocieristi sono stati circa 900.000, un numero che si avvicina molto al livello del 2019, l’anno precedente alla pandemia, quando 950.000 italiani si sono imbarcati per una crociera.

Il team di Crocierissime ha realizzato uno studio sui crocieristi italiani nel 2022 che ha rivelato alcuni dati sorprendenti e curiosi. Tra questi, va notato che, contrariamente a quanto si possa pensare, le crociere non sono un’esclusiva degli anziani: anzi, secondo i dati analizzati, sette passeggeri italiani su dieci hanno meno di 50 anni e il 40% dei crocieristi ha meno di 35 anni. D’altra parte, solo il 10% ha più di 65 anni.

Età dei crocieristi italiani:

  1. Meno di 17 anni (23%)
  2. Tra i 18 e i 25 anni (6%)
  3. Tra i 26 e i 35 anni (11%)
  4. Tra i 36 e i 50 anni (39%)
  5. Tra i 51 e i 65 anni (21%)
  6. Oltre i 65 anni (10%)

Per quanto riguarda il genere, i dati sono molto simili: donne (51%), uomini (49%). È inoltre sorprendente che più di un terzo (34%) degli intervistati viaggi con i figli, mentre l’11% con gli amici, anche se la maggior parte lo fa con il proprio partner (50%). Solo il 5% viaggia da solo.

Genova è stato il porto di partenza più popolare per gli italiani, seguito da Civitavecchia e Bari, con Venezia e Napoli tra i primi cinque. La crociera nel Mediterraneo Occidentale sembra essere la più popolare tra i crocieristi, con il 53% delle ricerche.