Crociere Porti

Crociere, verso un accordo compagnie-Grecia per la ripartenza ad agosto

Atene – Le compagnie spingono, il governo anche. In mezzo, una situazione sanitaria ancora difficile da decifrare: troppe le incognite che impediscono di adottare un provvedimento definitivo, ma la volontà di ripartire c’è. La Grecia cerca di accelerare sul fronte del traffico crocieristico, una delle fonti più importanti di reddito per l’industria turistica nazionale.

Durante le discussioni tra CLIA e i ministri del turismo, Haris Theocharis, degli affari marittimi, Yiannis Plakiotakis, e gli esperti dell’Organizzazione nazionale della sanità pubblica (EODY), Maria Deligianni, rappresentante regionale della CLIA per il Mediterraneo orientale, ha parlato di “prospettive positive per la ripresa delle vacanze in crociera in Grecia entro agosto”.

Le parti hanno concordato sulla necessità di un coordinamento nazionale e industriale e di una chiara tempistica, “affinché le operazioni di crociera possano riprendere senza problemi”, ha dichiarato Deligianni. “Le compagnie stanno intraprendendo una ripresa graduale con inizialmente un numero limitato di viaggi in crociera. Abbiamo informato i funzionari greci che le compagnie sono interessate a includere la Grecia nei loro itinerari il prossimo agosto, un’aspirazione che è stata accolta positivamente dal governo”, ha aggiunto la rappresentante della CLIA.

“Da parte sua, il governo ha indicato l’intenzione di sviluppare un protocollo nazionale come chiave per la ripresa delle operazioni sulla base delle linee guida preparate dalla Commissione europea “, ha dichiarato Deligianni. “Abbiamo sottolineato la necessità che tutte le parti interessate lavorino intensamente in modo che tutto sia pronto entro agosto”. CLIA ha stimato che la sospensione delle operazioni per oltre tre mesi ha comportato un impatto economico nazionale complessivo di almeno 200 milioni di euro, mentre si potrebbero perdere più di 1.700 posti di lavoro. Le navi da crociera portano in Grecia circa 33 milioni di visitatori all’anno, in base ai dati del 2019.