Logistica

Crollo del Morandi, Autostrade: “Colpa di un errore nella costruzione”

Genova – Un errore nella costruzione del viadotto progettato dall’ingegnere Riccardo Morandi nel 1963 avrebbe provocato, il 14 agosto di due anni fa, il crollo del ponte sul Polcevera. Un grave difetto strutturale mai emerso durante la “vita” del ponte né tantomeno durante le centinaia di interventi di manutenzione cui il Morandi aveva abituato automobilisti e camionisti.

Lo sostiene Autostrade per l’Italia (Aspi) in una lettera inviata al ministero dei Trasporti, secondo quanto riporta oggi il Secolo XIX in edicola. Il colpo di scena (o di teatro?) arriva alla vigilia del secondo incidente probatorio sulla tragedia che ha provocato la morte di 43 persone a Genova.