Interviste Porti

D’Agostino sull’ANAC: “Non è una questione di norme, ma di proporzionalità dei provvedimenti”

Trieste – “Credo che sia un problema di sovraproduzione normativa. In questo caso la questione sta nella proporzionalità dei provvedimenti. Non puoi mica sparare a un moscerino con un fucile…”. Lo ha detto al quotidiano genovese Il Secolo XIX il presidente dell’Adsp di Trieste, Zeno D’Agostino, a proposito della contestata sentenza del’ANAC

“Il Ttp è un servizio di interesse generale – ha spiegato D’Agostino al Secolo XIX – tant’è vero che la sua concessione demaniale è rilasciata in base all’articolo 36 del codice della Navigazione, rilasciata a soggetti pubblici e privati per tutti gli usi che non rientrano nell’articolo 18 della legge portuale, riservato invece a soggetti privati per lo svolgimento delle operazioni portuali. È chiaro che in altri porti si è deciso di porre sotto l’art. 18 l’attività del terminal crociere, anche per i volumi generati, ma non è il caso di Trieste“.