Logistica

De Micheli choc: “Liguria irraggiungibile? Narrazione sbagliata”

Genova – “È sbagliata la narrazione che la Liguria sia irraggiungibile. Credo che da oggi dobbiamo cominciare a dire a tutto il Paese di venire in Liguria a fare le vacanze perché i cantieri si stanno risolvendo”. Ha suscitato stupore, nella migliore delle ipotesi, la dichiarazione della ministra dei Trasporti Paola De Micheli al termine dell’incontro, avvenuto in prefettura a Genova, con le categorie imprenditoriali liguri e le associazioni degli autotrasportatori. Se, forse, l’intento era positivo, la frase è stata oggettivamente sbagliata: nella forma e nella sostanza. La Liguria e il porto di Genova sono letteralmente soffocati dal caos autostradale: mai era successo, nella storia della Repubblica, che una regione venisse di fatto isolata dal resto del Paese a causa del fallimento della gestione della viabilità. Una situazione drammatica, che rischia di mettere in ginocchio un’economia già provata dall’emergenza sanitaria, di fronte alla quale sarebbe stata opportuna, da parte della più alta carica istituzionale in materia di trasporti, una maggiore cautela.

La retromarcia
“I cantieri per i controlli e la messa in sicurezza delle autostrade e delle gallerie liguri si stanno progressivamente risolvendo dopo i pesanti sacrifici del tessuto economico e delle persone che vivono, lavorano e frequentano la regione. Per questo credo sia molto importante cominciare ad invitare tutti a venire in Liguria a trascorrere le vacanze e a visitare questa splendida terra. Questo il senso delle mie parole. Mi dispiace che i rappresentanti del comitato che ho incontrato oggi a Genova le abbiano strumentalizzate”, ha scritto poco fa la ministra su Facebook.