Logistica Porti

DFDS si ingrandisce: nuovi sviluppi per l’Autostrada del Mare che collega Trieste e Turchia

Oltre ai 90 treni settimanali già offerti, così le merci potranno raggiungere un ulteriore numero di destinazioni

Trieste – DFDS e primeRail hanno firmato oggi un accordo che sancisce l’acquisizione da parte di DFDS della società di operatori ferroviari con sede in Germania. L’acquisizione aumenta l’offerta ferroviaria di DFDS e testimonia l’ambizione di DFDS di trovare soluzioni sostenibili per continuare a fornire servizi affidabili e di valore. L’acquisizione segna anche il lancio della Business Unit DFDS Rail.  primeRail fornisce servizi logistici di trasporto terrestre e marittimo, anche combinando la modalità ferroviaria con quella stradale, ed è stata fondata nel 2019. Nel 2020, DFDS ha avviato un nuovo “Centro Competenze per il Trasporto Intermodale” a Colonia, in partnership con primeRail, per fornire soluzioni intermodali alla clientela DFDS.

L’acquisizione è uno step fondamentale per realizzare l’ambizioso obiettivo di DFDS nel combinare i trasporti via traghetto e su rotaia. Peder Gellert Pedersen, Vicepresidente Esecutivo e a capo della Sezione Traghetti DFDS, spiega “Per noi, questo è un importante passo strategico. Abbiamo cercato un partner con gli stessi valori e lo stesso orientamento commerciale di DFDS. primeRail è allineata a noi ed è quindi un’accoppiata perfetta. Colleghiamo i nostri porti agli interporti via ferrovia, offrendo così una rete di trasporto fluida e rispettosa dell’ambiente a beneficio dei nostri clienti e della società”. In questo quadro è centrale il ruolo dell’Autostrada del mare gestita da DFDS nel porto di Trieste – il primo porto italiano per intermodalità – attraverso la controllata Samer Seaports & Terminals: il nuovo assetto di DFDS, con una business unit dedicata al trasporto merci ferroviario e l’acquisizione del player primeRail vedrà sempre più centrale il Porto di Trieste quale accesso delle merci al mercato europeo. Giunte a Trieste dalla Turchia attraverso l’Autostrada del mare, le merci raggiungono via treno già oggi numerose destinazioni in Nord e Centro Europa per un totale di novanta viaggi a settimana: l’interazione con primeRail permetterà un ulteriore sviluppo e ulteriori benefici per il sistema portuale triestino.