Porti e Infrastrutture Shipping e Logistica

Disastro di Baltimora, la portacontainer Dali aveva già avuto problemi

Intanto una sezione del ponte è stata distrutta per liberare il canale

Baltimora – Era già successo. Gli investigatori federali hanno riferito martedì che la nave portacontainer Dali aveva perso potenza per problemi elettrici diverse volte, compreso il giorno prima che si schiantasse contro il Francis Scott Key Bridge di Baltimora il 26 marzo scorso uccidendo sei persone.
Il National Transportation Safety Board (Ntsb) ha dichiarato in un rapporto preliminare che circa 10 ore prima di lasciare Baltimora, la Dali ha subito un blackout durante la manutenzione in porto.

Il consiglio ha affermato anche che la nave ha avuto altre interruzioni, anche pochi minuti prima dello schianto, quando gli interruttori elettrici sono scattati inaspettatamente causando una perdita di energia elettrica a tutta l’illuminazione di bordo e alla maggior parte delle attrezzature. In particolare, la perdita di energia elettrica avrebbe fermato tutte e tre le pompe del timone rendendolo inutilizzabile.
Intanto una sezione del ponte è stata distrutta con l’esplosivo per liberare ulteriormente l’accesso al canale.