Cargo Green&Tech Oil & Gas

Disastro Wakashio, MOL: pronti 9,4 milioni di dollari per ripulire coralli e mangrovie

Tokyo – Il gruppo giapponese Mitsui OSK Lines (MOL), noleggiatore della nave portarinfuse MV Wakashio, che si è arenata al largo delle coste delle Mauritius provocando una devastante fuoriuscita di carburante in una delle zone più incontaminate del mondo, ha promesso di versare 9,4 milioni di dollari per aiutare nella pulizia e bonifica dell’area inquinata.

La nave Wakashio arenata al largo della costa

La nave Wakashio, che MOL ha noleggiato dalla compagnia giapponese Nagashiki Shipping , ha colpito una barriera corallina al largo dell’Oceano Indiano il 25 luglio e ha iniziato a disperdere carburante il 6 agosto, spingendo il governo ad annunciare lo stato di “emergenza ambientale” il giorno successivo. La fuoriuscita di idrocarburi si è estesa su una vasta area di coralli, pesci e altre forme di vita marina in via di estinzione in quello che alcuni scienziati hanno definito il peggior disastro ecologico del paese. 

Per questo motivo, MOL ha promesso di stanziare fondi per ripulire e ripiantare mangrovie, nonché per riqualificare le barriere coralline. Altre iniziative annunciate dal più grande armatore del Giappone, includono aiuti per la comunità di pescatori locali e un impegno a rafforzare il settore turistico inviando una delle sue navi da crociera nella Repubblica dell’Oceano Indiano nel 2022.