Crociere

Crociere, falsa partenza per Disney negli Stati Uniti

Miami – Disney Cruise Line ha ritardato la sua prima crociera di prova simulata sotto il monitoraggio dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) dopo aver ottenuto risultati “incoerenti” con i protocolli anti-contagio: lo riporta l’Orlando Sentinel .

Disney Dream avrebbe dovuto salpare oggi, 29 giugno, per il suo primo viaggio da Port Canaveral da quando la pandemia ha interrotto i viaggi nel marzo 2020. La crociera, che avrebbe trasportato solo volontari, era necessaria per consentire a Disney di ottenere il permesso di operare nelle acque degli Stati Uniti come previsto dall’ormai noto Conditional Sail Order.

La nave è ora classificata come “rossa” sulla carta dei codici-colore del CDC che tiene traccia dello stato delle varie compagnie attive negli Stati Uniti.

Disney non ha ancora annunciato alcun impatto sulla prima crociera di Disney Dream, ma va detto che la linea si è presa molto tempo per ottenere il certificato di navigazione: la sua prima crociera con passeggeri paganti non dovrebbe salpare primad del 9 agosto.

Disney, come riporta la stampa americana, non è la prima a dover posticipare le sue aspirazioni: Royal Caribbean è stata costretta a ritirare l’Odyssey of the Seas dal suo viaggio simulato dopo che alcuni di membri dell’equipaggio sono risultati positivi al tampone.

Anche Bahamas Paradise Cruise Line ha rinviato per la seconda volta la sua crociera simulata a bordo di Grand Classica dopo un risultato positivo. Le navi in ​​attesa del certificato di navigazione condizionale devono avere lo stato “verde” per procedere.