Crociere e Traghetti L'intervista

Donald (Carnival): “Avanti con i progetti cinesi”

Savona – “Il Coronavirus impatterà leggermente sulle prenotazioni, ma il mercato reggerà il suo impatto”: lo ha detto l’ad di Costa Crociere e Carnival Asia, Michael Thamm, in occasione del battesimo della Smeralda, la prima nave alimentata a Lng della flotta Costa.

Per Arnold Donald, ceo di Carnival Corporation, non esiste al momento la possibilità che i maxi-investimenti sul mercato cinese possano essere rivisti, ridimensionati o addirittura cancellati. “Quando parliamo di Cina parliamo di investimenti a lungo termine – ha detto Donald – Non possiamo certo interromperli per un’emergenza sanitaria che, per quanto seria, prima o poi finirà”. A proposito della Costa Firenze, nave in costruzione negli stabilimenti Fincantieri dedicata al mercato cinese, Donald ha ribadito che “quella resterà la sua destinazione”. Anche Thamm ha ribadito che “Costa Firenze sarà utilizzata in Cina” dal prossimo autunno.

Dopo l’allarme e i primi decessi in Italia, Costa ha comunque deciso di non accettare a bordo passeggeri provenienti da città o paesi a rischio.