Oil & Gas

Due accordi “paralleli” per Team Tankers con Maersk Tankers e V.Group

Milano – La danese Maersk Tankers ha siglato un accordo con la compagnia di navigazione norvegese Team Tankers International, proprietaria di una flotta di 39 navi cisterna da 8.000 a 50,000 Dwt, per assumere la direzione commerciale di 27 sue unità e creare due nuovi pool. L’intesa consentirà al gruppo danese di aumentare la flotta, costituita da oltre 225 navi, e di diversificare il business, consolidando la sua posizione nel segmento “medium-range” (MR), nel quale già opera in pool con l’americana Cargill. L’accordo inizierà dal primo aprile 2020 e le navi entreranno nel pool nei mesi successivi.

Delle 27 navi, nove sono di 13.000 tonnellate, quattro sono “Flexis” (25.000 Dwt) e 14 sono navi cisterna MR (46-49.000 Dwt). Nel contempo, Team Tankers avrà la possibilità di accedere al sistema digitale utilizzato da Maersk Tankers per la gestione commerciale della sua flotta, grazie al quale è riuscito sia a ridurre le emissioni di CO2 delle navi che a portare dividendi ai suoi partners. L’operazione prevede che le divisioni operations, chartering e bunker di Team Tankers siano trasferite nelle sedi di Maersk Tankers a Copenaghen, Houston e Singapore.

“La collaborazione è un ulteriore passo verso la costruzione di un’economia di scala per la nostra flotta”, ha affermato Hans Feringa, presidente e ceo del Team Tankers International. “Riteniamo che la tempistica dell’operazione sia perfetta in quanto le prospettive a medio e lungo termine per il mercato delle navi cisterna e di prodotti chimici è positivo e il portafoglio ordini è storicamente basso”.

In parallelo, Team Tankers ha annunciato una nuova joint venture con V.Group, società specializzata nello shipmanagement, con sede a Londra, più di 60 filiali in 30 paesi, a cui il gruppo affiderà la gestione tecnica di una dozzina di navi, dieci delle quali operative nel segmento MR, che si aggiungono alle 21 unità che V.Group già gestisce. I termini dell’accordo stabiliscono che Team Tankers avrà una quota del 30% della jv, il 70% sarà detenuta dalla società inglese. Anche in questo caso la jv iniziarà dal primo aprile 2020. “Con questa operazione, avremo accesso al rivoluzionario sistema IT ShipSure sviluppato da V.Group che migliorerà la sicurezza e l’efficienza delle nostre navi”, ha affermato una nota di Team Tankers. “La jv inoltre consentirà inoltre la gestione integrata delle operazioni sia a terra che a bordo delle nostre navi utilizzando lo stesso personale, ufficiali ed equipaggio, e promuovendo così una uniformità delle operazioni”.