Shipping e Logistica

Economia e management della portualità: investimento nel centro studi per ampliare la didattica e attivare tirocini

Accordo tra Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale e l’Università Ca’ Foscari

Venezia – Rilanciare e promuovere il Centro Studi su Economia e Management della Portualità potenziando le attività di ricerca, didattica e trasferimento di conoscenza, ampliandone il perimetro di competenza agli studi sull’ambiente e sullo sviluppo sostenibile e alle discipline giuridiche, coinvolgendo attivamente anche altri soggetti e istituzioni che operano nell’ambito portuale e non solo, e favorendo l’attivazione di tirocini e stage per gli studenti all’interno dell’ecosistema portuale, logistico e industriale.

Questo l’obiettivo primario dell’accordo quinquennale sottoscritto stamane nella sede dell’ateneo veneziano dal Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Fulvio Lino Di Blasio, e dalla Rettrice dell’Università Ca’ Foscari, Tiziana Lippiello.

Il sodalizio tra i due Enti veneziani in tema di formazione specialistica risale al 2018 e ha permesso, già nel 2019, di costituire e finanziare un Centro Studi dedicato alla formazione dei futuri manager del settore portuale. Un polo formativo all’avanguardia capace di fornire ai suoi studenti competenze chiave in ambito economico applicato alla logistica e alla gestione dei traffici marittimi, con gli obiettivi di creare nuovo capitale umano e nuova imprenditorialità e diffondere la cultura marittimo-portuale all’interno della comunità e del territorio.

Il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Fulvio Lino Di Blasio, dichiara: “Riteniamo che lo sviluppo economico del nostro sistema portuale e la crescita sociale della nostra comunità siano strettamente connessi alla capacità di formare una nuova generazione di manager che, grazie a una preparazione multidisciplinare, sia in grado di relazionarsi con il mondo, attingendo alle enormi competenze presenti nell’area, e di riportare a Venezia le migliori pratiche sperimentate dalla comunità portuale internazionale. Per questo abbiamo deciso di continuare a scommettere su una collaborazione di successo avviata cinque anni fa con Ca’ Foscari, impegnandoci a sostenere una didattica di alto livello e a favorire la connessione con il sistema portuale logistico e industriale, innescando percorsi di inserimento dei giovani professionisti nel mondo del lavoro. Attraverso queste azioni vogliamo favorire, anche per il tramite di programmi innovativi, un dialogo positivo fra il tessuto produttivo, economico e portuale e il mondo accademico”.

La Rettrice dell’Università Ca’ Foscari Venezia: “Quello dell’economia e del management della portualità è un settore strategico e in espansione, con una forte vocazione internazionale e un respiro globale; la complessità di questo campo di studi, che richiede competenze interdisciplinari e al tempo stesso molto specializzate, è al centro di questa iniziativa formativa che siamo felici di rinnovare insieme all’Autorità del Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale. Abbiamo costituito un nuovo Comitato Scientifico trasversale e multidisciplinare, con competenze in ambito giuridico, informatico, umanistico e geografico, oltre che economico e manageriale. Il Centro Studi rappresenta inoltre un’importante occasione di collaborazione e dialogo con il sistema imprenditoriale del territorio e un’opportunità di crescita e sviluppo di nuove figure professionali cui guardiamo con vivo interesse”.