Energia e Ambiente

Cattura di CO2 dal mare, tecnologia Ecospray per il progetto Captura/Equinor in Norvegia

Il progetto pilota utilizzerà la tecnologia Direct Ocean Capture (Doc) di Captura per catturare la CO2 dall’acqua di mare

Genova – Ecospray, società italiana specializzata in soluzioni integrate per la decarbonizzazione, parteciperà come fornitore di tecnologie in un progetto pilota innovativo per catturare l’anidride carbonica (CO2) dall’acqua di mare. Lo si legge in una nota.

“La società fornirà le soluzioni per la liquefazione della CO2 a Captura, azienda statunitense, fondata nell’ambito del California Institute of Technology (Caltech), specializzata nella rimozione di anidride carbonica mediante gli oceani, quindi nella rimozione della CO2 in eccesso dall’oceano per permettere l’assorbimento di più anidride carbonica dall’aria. Captura collabora con Equinor per costruire un sistema pilota di cattura di CO2 da 1.000 tonnellate/anno presso lo stabilimento Equinor di Kårstø, sulla costa occidentale della Norvegia. La consegna del sistema di liquefazione da parte di Ecospray per l’impianto pilota è prevista per il terzo trimestre del 2024”.

Come funziona il progetto
Il progetto pilota utilizzerà la tecnologia Direct Ocean Capture (Doc) di Captura per catturare la CO2 dall’acqua di mare. Una volta catturata, rimossa l’acqua, la CO2 verrà liquefatta e purificata utilizzando la tecnologia Ecospray, prima di essere impiegata per la messa in servizio degli impianti Northern Lights, prima infrastruttura open source al mondo che offre i servizi di trasporto e stoccaggio della CO2. La liquefazione della CO2 di Ecospray si basa sulla rimozione dell’acqua, il raffreddamento e la successiva distillazione dell’anidride carbonica ottimizzando i consumi energetici e la concentrazione per ottenere l’elevato livello di purezza richiesto.

Il ruolo degli oceani
Gli oceani assorbono circa il 30% delle emissioni globali di CO2; svolgono quindi una preziosa azione “tampone” che limita il surriscaldamento globale. Allo stesso tempo, l’aumento costante della CO2 prodotta dalle attività antropiche e il conseguente maggiore assorbimento da parte degli oceani stanno acidificando le acque e interferendo con gli ecosistemi. È quindi fondamentale lavorare su tecnologie che rimuovano la CO2 in eccesso dall’oceano e dall’atmosfera. La tecnologia Doc di Captura funziona in questa direzione.

“Siamo fortemente impegnati in sfide innovative e concretamente rivoluzionarie” ha dichiarato Giorgio Copelli, director dales & marketing di Ecospray. “Il progetto Captura ne ha tutte le caratteristiche. Ecospray è orgogliosa di esserne parte come technology provider. La cattura della CO2 dall’acqua di mare è un settore in crescita e dalle grandi potenzialità che può concretamente supportare la decarbonizzazione. I nostri sistemi per la liquefazione sono flessibili, operiamo in diversi settori offrendo sempre tecnologie all’avanguardia. Essere stati scelti per un progetto così significativo è un grande attestato di stima da parte del mercato”.