Logistica Oil & Gas

Effetto sanzioni: la Russia è diventata il terzo fornitore di carbone dell’India

Le importazioni di carbone termoelettrico dalla Russia sono aumentate del 70,3% a luglio rispetto a giugno, a un record di 1,29 milioni di tonnellate

Mosca – La Russia è diventata il terzo fornitore di carbone dell’India nel mese di luglio, con le importazioni in aumento di oltre un quinto rispetto a giugno a un record di 2,06 milioni di tonnellate. Il dato emerge da un report della società di consulenza indiana Coalmint.

La Russia era storicamente il sesto fornitore di carbone all’India, dietro Indonesia, Sud Africa, Australia e Stati Uniti, con Mozambico e Colombia che si alternano tra i primi cinque.

L’India, ora, si aspetta che la recente approvazione della sua banca centrale per consentire i pagamenti per le materie prime in rupia indiana fornisca un importante impulso al commercio bilaterale con la Russia. Le importazioni dell’India dalla Russia sono aumentate di quasi cinque volte, superando i 15 miliardi di dollari, da quando Mosca ha invaso l’Ucraina.

L’India, il secondo produttore, importatore e consumatore di carbone al mondo, storicamente importa più carbone da coke – utilizzato principalmente nella produzione di acciaio – dalla Russia, con l’Australia come altro fornitore chiave.

Tuttavia, i forti sconti offerti dai fornitori russi negli ultimi mesi hanno incentivato un maggiore acquisto di carbone termico, utilizzato principalmente nella produzione di energia, soprattutto perché i prezzi globali sono scambiati a livelli quasi record a causa delle sanzioni occidentali.

Le importazioni di carbone termoelettrico dalla Russia sono aumentate del 70,3% a luglio rispetto a giugno, a un record di 1,29 milioni di tonnellate, mentre le importazioni di carbone da coke sono aumentate di oltre due terzi a oltre 280.000 tonnellate, secondo i dati di Coalmint.

L’Indonesia resta il principale fornitore, mentre il Sud Africa è leggermente più avanti della Russia, secondo i dati. Le maggiori importazioni di carbone dalla Russia sono state guidate principalmente dai produttori di cemento e dai produttori di acciaio.

Le importazioni complessive di carbone in India, comprese le spedizioni di antracite e carbone PCI, sono state inferiori di quasi il 10% a luglio a 23,8 milioni di tonnellate, rispetto alle importazioni record di 26,29 milioni di tonnellate di giugno, sempre secondo i dati di Coalmint.