Crociere e Traghetti

Fallimento CMV, vendute le cinque navi da crociera. Due saranno demolite

Genova – Già pochi giorni dopo il fallimento della compagnia di navigazione britannica Cruise & Maritime Voyages (CMV), era chiaro che le navi da crociera della compagnia sarebbero state messe all’asta. Le aste sono ora terminate: le cinque navi da crociera MS Astor, MS Magellan, MS Marco Polo, MS Vasco Da Gama e MS Columbus hanno trovato ciascuna un acquirente. Tuttavia, non tutte le navi rimarranno sul mercato: due saranno demolite. 

La MS Columbus – costruita nel 1988 – è stata venduta a Seajets per 5.321.000 dollari. Seajets è una compagnia di traghetti greca che ha anche acquisito due navi Holland America Line. Oltre alla MS Columbus, anche la MS Magellan (1985) è stata assegnata a Seajets per circa 3,4 milioni di dollari. 

La MS Astor (1987), particolarmente apprezzata dagli appassionati delle crociere classiche sul mercato tedesco, purtroppo è destinata a uscire di scena. La nave è stata battuta all’asta per il prezzo minimo di 1,7 milioni di dollari e dovrebbe essere demolita ad Aliaga, in Turchia. MS Astor è già in viaggio verso il cantiere di demolizione e condivide il suo destino con la MS Marco Polo (1965), anch’essa destinata a essere smantellata. Il prezzo di acquisto per il cantiere di demolizione, in questo caso, è stato di 2,77 milioni di dollari.

La nave da crociera più giovane – la MS Vasco Da Gama – ha portato il valore più alto all’asta, ovvero 10.178.000 dollari. Realizzata nel 1992 e utilizzata solo di recente da CMV, la MS Vasco Da Gama era precedentemente in servizio con la livrea di Holland America Line.