Shipping e Logistica

Fedespedi, nel 2023 sono crollati i fatturati delle compagnie mondiali/Il report

Stabile invece il traffico container. Nel 2024 forte ripresa dei noli

Milano – Nel 2023 crollo dei fatturati, dal 36,9% fino al 65,2%, per le compagnie. E’ quanto emerge dal report pubblicato dal centro studi di Fedespedi che ha preso in esame le performance finanziarie di Cosco, Oocl, Evergreen, Hapag-Lloyd, Hyundai Mm, Maersk, Wan Hai, Yang-Ming, Zim e One. Dopo il calo del 2022 (-3,9% sul 2021), nel 2023 il traffico container è rimasto sostanzialmente stabile (+0,6%) raggiungendo quota 176,2 milioni di teu. ‘’La stabilità dei traffici in tutto il mondo ha influito anche sul livello della domanda e dei noli che ha confermato un trend decrescente: in media il livello dei noli nel 2023 si è attestato su -50% rispetto al 2022’’, si legge ancora nel documento. A maggio 2024, la flotta a disposizione delle compagnie analizzate è pari a 3.813 navi, il 55% delle portacontainer totali. La capacità complessiva arriva a 25,4 milioni di teu (85,4% del totale), con una media per nave di 6.679 Teu. Nel focus sul 2024, lo scoppio della guerra a Gaza e gli attacchi degli Houthi hanno provocato una forte ripresa dei noli, di fatto raddoppiati nell’arco di poche settimane, rispetto ai valori medi di dicembre 2023. A questo fenomeno si è aggiunta la ripresa del traffico nel primo trimestre del 2024 con il risultato di 43,6 milioni di teu contro i 39,9 dello stesso periodo del 2023 (+9,2%)

Powered By EmbedPress