Economia e Finanza

Fincantieri, accordo con Leonardo per rilevare il business subacqueo

Acquisita ‘Underwater Armament Systems’: l’operazione ha un valore di 300 milioni e può crescere di altri 115 milioni

Trieste – Fincantieri ha firmato un accordo per l’acquisizione da Leonardo della società di subacquea “Underwater Armament Systems” che consolida il posizionamento del gruppo nel settore della subacquea e della difesa navale. Un affare da 300 milioni di euro: il consiglio di amministrazione di Fincantieri ha deciso anche un aumento di capitale di 400 milioni di euro che sarà utilizzato proprio per finanziare l’operazione.

“Il corrispettivo per l’acquisizione è pari a 300 milioni di euro come componente fissa relativa all’enterprise value, soggetto a usuali meccanismi di aggiustamento prezzo, oltre a un massimo di 115 milioni di euro come componente variabile al ricorrere di determinati presupposti di crescita legati all’andamento della linea di business Uas nel 2024″, si legge nella nota di Fincantieri.

“Siamo estremamente soddisfatti di questa operazione, che rappresenta una pietra miliare cruciale nella nostra equity story e nell’attuazione della strategia underwater di Fincantieri per il prossimo ciclo industriale”, ha spiegato Pierroberto Folgiero, amministratore delegato di Fincantieri.

Per Roberto Cingolaniamministratore delegato e direttore generale di Leonardo, “l’iniziativa dà ulteriore impulso alla collaborazione tra Leonardo e Fincantieri, nel quadro di una più efficace difesa e competitività globale”.