Lavoro

Fincantieri, è stato inaugurato il primo asilo nido aziendale “Fincantesimo”

L’attuazione del progetto continuerà successivamente con la graduale attivazione del servizio negli altri siti dell’azienda

Trieste – Presso la sede della Divisione Navi Mercantili di Fincantieri è stato inaugurato questa mattina “Fincantesimo”, il primo asilo nido aziendale della società, che ospiterà i bambini a partire dall’avvio dell’anno scolastico 2022/2023.

Erano presenti, tra gli altri, Giuseppe Bono, Amministratore delegato di Fincantieri, che ha fortemente voluto la realizzazione di questa iniziativa, Carlo Cremona, Direttore Risorse Umane e Relazioni Industriali del Gruppo, e Luigi Matarazzo, Direttore Generale della Divisione Navi Mercantili.

Nonostante la pandemia, Fincantieri ha effettuato nell’ultimo triennio più di 1.400 assunzioni, soprattutto di giovani che hanno ulteriormente abbassato l’età media della popolazione aziendale. Nel corso del 2021 l’azienda ha effettuato un sondaggio interno per verificare l’interesse in merito agli asili nido, ricevendo un riscontro fortemente positivo che ha portato a sviluppare il progetto.

L’asilo potrà accogliere a regime 38 bambini, sia figli di dipendenti Fincantieri che di lavoratori delle ditte dell’indotto. Il costo del servizio sarà a carico dell’azienda, fatta salva una retta mensile, differenziata secondo fasce ISEE, che verrà sostenuta dai genitori dei bambini accolti nelle strutture.

In caso di capienza disponibile il servizio potrà essere esteso anche alla comunità locale.

L’evento rientra nell’ambito dell’accordo per la realizzazione di asili nido aziendali a supporto della genitorialità firmato lo scorso gennaio da Fincantieri con il Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti e le Segreterie Generali di FIM, FIOM e UILM.

Il prossimo asilo nido sarà quello per i dipendenti del cantiere di Monfalcone, che verrà inserito nell’ex Albergo Operai, luogo simbolico del legame storico di Fincantieri con il territorio. L’inizio dei lavori è programmato tra fine 2022 e inizio 2023. L’attuazione del progetto continuerà successivamente con la graduale attivazione del servizio negli altri siti dell’azienda.