Cantieri&Difesa Lavoro

Fincantieri, Folgiero agli analisti: “Rafforzeremo la collaborazione con Leonardo”

“Non abbiamo energie per competere su tutto, dobbiamo concentrarci sul core business”. Altra priorità indicata da Folgiero è la “massima attenzione alla disciplina finanziaria”

Trieste – “Una rafforzata collaborazione con Leonardo sul business della difesa, immaginando un modello di prime contractor e un’alleanza internazionale chiave”. E’ una delle priorità strategiche indicate dall’amministratore delegato di Fincantieri, Pierroberto Folgiero, nella presentazione agli analisti dei risultati del gruppo nel primo semestre dell’esercizio.

“Così come negli Stati Uniti siamo prime contractor, vogliamo essere prima contractor integratore di piattaforma con l’elettronica e il sistema di combattimento”, ha detto il top manager. Tra le altre priorità indicate da Folgiero una “revisione strategica di progetti infrastrutturali e altri business no core”, un “fermo focus sul core business della crocieristica e del militare, con un aumentato approccio sui sistemi di propulsione green e su soluzioni digitali”.

“Sulle infrastrutture abbiamo un backlog da consegnare e siamo impegnati a portarlo in fondo”, sottolinea. “Non abbiamo energie per competere su tutto, dobbiamo concentrarci sul core business”. Altra priorità indicata da Folgiero è la “massima attenzione alla disciplina finanziaria”.

“La posizione finanziaria netta, che al 30 giugno è a debito per 3.296 milioni di euro, entro fine mese scenderà a 2.600 milioni per effetto della consegna di una nave da crociera a un primario operatore”. Lo ha detto nella conference call con gli analisti finanziari il Cfo di Fincantieri, Giuseppe Dado. La posizione si ridurrà ancora nella seconda metà dell’anno perché il gruppo prevede un piano di consegne di altre 4 navi da crociera. L’esposizione è coerente con il volume di produzione sviluppato, “da ricondursi principalmente alle dinamiche tipiche del capitale circolante relativo al business cruise”.