Cantieri Navali

Fincantieri, al via “Maestri del Mare” per formare figure professionali

L’iniziativa è nata in collaborazione con il consorzio Elis: si cercano addetti alla costruzione navale

Roma – Un programma di formazione retribuito che porterà all’inserimento di novanta persone entro l’estate nei cantieri del nord, centro e sud Italia: si tratta di un percorso che si pone l’obiettivo di ricercare, formare e assumere lavoratori addetti alla costruzione navale. Si chiama “Maestri del Mare” ed è il progetto di Fincantieri inaugurato oggi a Roma. Nel dettaglio l’iniziativa è nata nell’ambito di Distretto Italia, il programma di orientamento, formazione e inserimento al lavoro, lanciato nel 2023 dal Consorzio Elis, di cui Fincantieri fa parte. I primi due corsi di formazione, per addetti ai controlli dimensionali e addetti alla conduzione degli impianti navali, coinvolgeranno trenta risorse. Nei prossimi mesi sono già pianificati altri quattro corsi per formare anche operatori navali e gruisti/imbragatori.

“Il futuro industriale italiano passa dalla formazione di manodopera specializzata, la “testa d’opera” di domani. Nasce da questa concezione il progetto ‘Maestri del Mare’, un progetto di formazione retribuita volto all’assunzione di giovani talenti. L’obiettivo è rendere attrattive e all’avanguardia le professioni che i giovani italiani tendono a trascurare”, ha spiegato Pierroberto Folgiero, amministratore delegato e direttore generale di Fincantieri.

Mentre Pietro Cum, amministratore delegato di Elis, spiega che sentiamo spesso parlare di aziende che cercano personale e non lo trovano e di giovani sfiduciati. Quando mondo della formazione e del lavoro si uniscono, scopriamo che una soluzione al problema esiste”.