Cantieri Navali

Fincantieri, varata ad Ancona la Viking Vesta: le prime crociere nell’estate 2025

Ha una stazza lorda di circa 54.300 tonnellate, è dotata di 499 cabine e potrà ospitare a bordo 998 passeggeri

Ancona – Varata presso lo stabilimento di Ancona la “Viking Vesta”, la nuova nave da crociera che Fincantieri sta costruendo per la società armatrice Viking. Alla cerimonia di varo hanno presenziato, fra gli altri, Torstein Hagen, presidente e amministratore delegato di Viking e Gilberto Tobaldi, direttore dello stabilimento Fincantieri di Ancona. Momento significativo nella costruzione dell’unità, “Viking Vesta” ha anche toccato per la prima volta l’acqua, occasione che segna il passaggio alla fase finale di allestimento. La nave entrerà in servizio nell’estate del 2025, offrendo itinerari nel Mediterraneo e nel Nord Europa.
L’unità si posizionerà nel segmento di mercato di navi di piccole dimensioni. Ha una stazza lorda di circa 54.300 tonnellate, è dotata di 499 cabine e potrà ospitare a bordo 998 passeggeri. La nave, insieme alla gemella “Viking Vela” che lascerà il cantiere di Ancona in autunno, si unirà alla flotta delle navi da crociera Viking, tutte costruite da Fincantieri nel corso degli ultimi 12 anni.
Fincantieri e Viking hanno recentemente firmato un contratto per la costruzione di due ulteriori nuove navi gemelle di “Viking Vesta”, a dimostrazione della solida partnership tra le due società che ad oggi può contare un totale di 20 navi. Le unità Viking sono costruite, spiega Fincantieri, “secondo le più recenti normative in tema di navigazione e sicurezza, sono dotate di motori ad alta efficienza e sistemi che riducono al minimo l’inquinamento dei gas di scarico e che soddisfano le più severe normative ambientali”.