Cantieri&Difesa

Folgiero: “Il business militare di Fincantieri è destinato a crescere”

Trieste – Sempre più militare nel futuro di Fincantieri: parola di Pierroberto Folgiero. “Il business militare di Fincantieri è destinato a crescere – ha detto l’amministratore delegato del gruppo intervenendo a Trieste all’incontro Top 500 promosso dal Gruppo editoriale Gedi – Oggi l’Italia ha una credibilità spinta geopolitica sul Mediterraneo che sarà sempre più pieno, se posso farla un po’ da film, di sommergibili russi e sempre meno pieno di navi americane che andranno sempre più su teatri del Sud Est Asiatico, ovviamente trainati dal tema Taiwan. L’Italia sarà chiamata a proteggere il fianco sud del Mediterraneo allargato sempre più e sempre meglio. Le navi di superficie sono navi di Fincantieri e anche i sommergibili sono di Fincantieri, questi due prodotti saranno sempre più richiesti in giro per il mondo. Sono il prossimo ciclo industriale che ci aspetta”.
Un business militare che potrebbe riguardare anche i cantieri dell’Adriatico e il Friuli Venezia Giulia? “Storicamente il business militare è a Genova, bisognerebbe fare un accordo tra Regioni”, la risposta di Folgiero.