Cargo Logistica Porti

Fuga dalla bandiera e stop alla crescita della flotta: in Grecia frena lo shipping

Milano – La corsa alle navi è finita. Anche i greci rallentano e l’espansione della flotta ellenica si ferma dopo la crescita registrata tra il 2013 e il 2018. A marzo, secondo i dati di IHS Markit, le navi greche sono arrivate a sfiorare le 4 mila unità, pari a 341 milioni di tonnellate di stazza lorda. 

A pesare in questa brusca frenata sono i numeri delle portarinfuse che hanno raggiunto un’uscita dalla flotta pari a 6 milioni di tonnellate di stazza lorda negli ultimi 12 mesi. I greci hanno investito di più nelle petroliere e portacontainer che sono cresciute di 6,7 milioni di tonnellate. 

Si registra anche una fuga dalla bandiera greca: il registro nazionale ha visto l’uscita di 35 navi (2,6 milioni di tonnellate) negli ultimi 12 anni. Il risultato è che solo il 16% delle navi greche (controllate da armatori o società riconducibili alla Grecia) naviga con la bandiera nazionale. La Liberia rimane il registro preferito dagli ellenici, mentre al secondo posto ci sono le Marshall Islands. 

LEGGI ANCHE:
La Grecia nella stretta dei debiti: sul mercato altri dieci porti

Pireo, maxi-investimento sul terminal crociere