Oil & Gas

Gas, Germania e Polonia nazionalizzano due aziende legate al gruppo russo Gazprom

La Germania, in particolare, ha dichiarato che sta nazionalizzando l’ex filiale tedesca di Gazprom mesi dopo che è stata messa sotto il controllo di un’agenzia governativa

Berlino – I governi di Germania e Polonia hanno annunciato oggi, 14 novembre, l’acquisizione di società di gas naturale che avevano legami con il gigante energetico russo Gazprom. Entrambi i governi hanno spiegato che le rispettive decisioni soni state prese nell’interesse energetico dell’Europa.

La Germania, in particolare, ha dichiarato che sta nazionalizzando l’ex filiale tedesca di Gazprom mesi dopo che è stata messa sotto il controllo di un’agenzia governativa. Il governo ha citato il carico di debito della società, che è stata ribattezzata Securing Energy for Europe, e ha affermato che si sta muovendo per scongiurare il pericolo di bancarotta e garantire che continui a funzionare. Il ministero dell’Economia ha aggiunto che SEFE, che si occupa di commercio, trasporto e stoccaggio di gas naturale in Germania e nei paesi limitrofi, è “un’azienda chiave per l’approvvigionamento energetico della Germania”.

Il governo polacco, nel frattempo, ha dichiarato di aver optato per la “gestione pubblica temporanea” della quota di Gazprom nel sistema di gasdotti Yamal in territorio polacco. Il governo ha affermato che l’acquisizione era necessaria “per garantire la sicurezza energetica del paese e per avere la certezza di un processo decisionale agevole in un’azienda vitale per i flussi di gas”.