Energia e Ambiente

Gas: Olt pubblica la capacità del rigassificatore di Livorno fino al 2034. Entro l’1 marzo le manifestazioni di interesse

Livorno – Olt Offshore Lng Toscana, società che gestisce il rigassificatore al largo di Livorno, ha pubblicato sul sito la capacità disponibile per il processo di conferimento annuale e pluriennale con manifestazione di interesse fino all’anno termico 2033/2034. La capacità è offerta in slot da 155.000 m3liq (+2% di tolleranza) fino alla massima capacità attualmente autorizzata di 3,75 miliardi di Sm3. Per l’anno termico corrente 2022/2023 e per il successivo 2023/2024, la capacità è stata già completamente allocata.
Nel dettaglio, la capacità continuativa disponibile è pari a: 7 slot di discarica per gli anni termici 2024/2025, 2025/2026, 2026/2027; 39 slot disponibili per i successivi anni termici 2027/2028, 2028/2029; 41 slot di discarica disponibili dall’anno termico 2029/2030 all’anno termico 2032/2033; 7 slot disponibili nell’anno termico 2033/2034. Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire entro l’1 marzo 2023 e, sulla base delle richieste ricevute, Olt predisporrà una proposta all’Autorità per l’offerta di capacità nell’ambito del successivo processo di conferimento; a seguito di tale verifica con l’Autorità, entro il 15 marzo 2023, Olt pubblicherà la Capacità Continuativa rendendola disponibile nel modo che sia più conforme possibile alle eventuali manifestazioni di interesse ricevute. Poi, il 19 aprile 2023, si terrà l’asta di capacità per tutti gli utenti interessati, attraverso la Piattaforma di Assegnazione della capacità di Rigassificazione (Par) del Gestore dei Mercati Energetici.
L’eventuale capacità residua, che risulterà disponibile a seguito del conferimento di aprile, sarà offerta nel mese di luglio attraverso il conferimento di capacità annuale e pluriennale senza manifestazione di interesse, così come previsto dal proprio Codice di Rigassificazione. Insieme a questa procedura, sempre entro l’1 marzo 2023, gli utenti potranno esprimere interesse rispetto a eventuali capacità da mettere a disposizione in un orizzonte temporale successivo al 2033.